La Vetorix Mirano pronta a rituffarsi nelle emozioni della C Gold



Il dirigente Federico Baretta: “Importante ricominciare, puntando alla sostenibilità del sistema”


Manca soltanto la comunicazione ufficiale. Ma nel week end del 6-7 marzo è pronto a ricominciare il campionato di serie C Gold che vedrà la Vetorix Mirano ai nastri di partenza. Non sarà un campionato con tutte le protagoniste che ci sarebbero state a settembre e nelle prossime ore verranno svelate formule e gironi.

In casa Mirano la squadra di coach Matteo Cibin sta lavorando sodo in vista della ripresa del campionato a oltre un anno di distanza dall’ultima gara ufficiale.


«Siamo ripartiti rispettando al massimo le indicazioni sulla sicurezza – dice il dirigente della Vetorix, Federico Baretta – C’è della ruggine da togliere, ma anche tanta voglia di tornare in palestra, sentendosi attivi. Sappiamo che non tutte le squadre hanno accettato l’idea di ripartire, e ci dispiace, ma al tempo stesso capiamo le difficoltà e le scelte che ogni club ha intrapreso. Noi siamo ripartiti con entusiasmo, con lo stesso gruppo che fin dall’inizio ha sposato il progetto della società. Credo che ripartire sia un bel segnale per tutto il movimento: un segnale di partenza».


Il gruppo biancoazzurro seguirà un attento programma di sicurezza con tamponi che verranno eseguiti ogni 7 giorni prima dell’avvio della stagione, quando invece secondo il protocollo gare sarà obbligatorio sottoporsi ai test prima di ogni partita di campionato:

“Una scelta condivisa con i ragazzi e che ci permette di poter lavorare garantendo a loro, a noi e a tutte le famiglie un alto livello di sicurezza a livello sanitario”.

La scelta della Vetorix Mirano di aderire all’avvio del campionato si inserisce in un contesto ben più ampio:

“Credo che tutto questo possa aiutare le società a mettere un focus su una gestione sportiva diversa, che metta al centro la salute e il valore sportivo. Siamo stati abituati a vivere con forte pressione il senso del risultato, credo che dopo questo stop sarà importante tornare a vivere il vero valore sportivo. Proviamo tutti a cambiare la nostra mentalità, per puntare a un basket e a uno sport sempre più sostenibile”

Ovviamente fondamentale per poter ricominciare la presenza degli sponsor che hanno confermato il proprio sostegno al progetto miranese:

“Non possiamo che ringraziarli uno ad uno, perché grazie a loro possiamo dare un segnale di speranza. Questa ripartenza ci permette di non pensare a un nuovo rallentamento, ma davvero alla speranza di inserire una nuova marcia”



63 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti