top of page

La Vetorix pronta a ripartire: "Serve una reazione"

Sono stati giorni molto intensi in casa biancazzurra dopo gli addii a coach Bonivento e a Basso, e l’arrivo di coach Simone Toniolo.

Ora la Vetorix vuole tornare a pensare solo al basket giocato e la sfida di domenica contro Rovigo fuori casa sembra un’ottima occasione per ripartire con entusiasmo e voglia di sorprendere. Ne abbiamo parlato con il dirigente, Federico Baretta.


Federico, settimana impegnativa. Come sta la squadra?

“Il gruppo ha sempre dimostrato di essere unito e coeso e di aver creato una buona amalgama. Purtroppo si erano creati dei dubbi nel percorso che stavamo intraprendendo e la società ha voluto ribadire la linea dritta che aveva fissato all’inizio della stagione. Quindi sicuramente mi aspetto una reazione anche da parte del gruppo, che potendo percepire maggiore tranquillità, potrà anche esprimersi al meglio”

Quali sono gli obiettivi che vi siete prefissati?

“Dobbiamo valutare bene la situazione che si è venuta a creare, perchè tra infortuni e cambiamenti il roster è stato modificato rispetto ad inizio stagione. Ora all’orizzonte abbiamo due sfide molto importanti che saranno utilissime al nuovo coach, a cui diamo il più caloroso benvenuto, per fare le giuste valutazioni sia a livello emotivo che tecnico. Poi insieme valuteremo se servirà fare un intervento sul mercato approfittando della pausa natalizia, anche se al momento il mercato non offre molto e vogliamo dare fiducia a questo gruppo, pur consapevoli che la partenza di Basso è importante a livello tecnico”.

Domenica si va a Rovigo: che partita sarà?

“Noi dobbiamo pensare a noi stessi. La sconfitta con Altavilla ha fatto male, perchè a livello emotivo pensavamo di potercela giocare. Fin qui la squadra ha sempre reagito, dopo una caduta e quindi mi aspetto possa accadere ancora. Il campionato è ancora lungo e quindi facciamo un passo alla volta”.

167 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti