Belvedere mostra i muscoli, l'Apigi si deve arrendere 73 - 41



A guardare il risultato finale c’è da a una disfatta. Ma l’Apigi in Trentino ha provato a giocarsela alla pari con una delle corazzate del campionato di serie C femminile, Il Gs Belvedere.


Nel primo atto della supersfida che metteva in palio il secondo posto del Girone Oro, le padroni di casa hanno imposto il loro gioco per quasi tutti i quaranta minuti, mentre dall’altra parte Mirano doveva fare a meno ancora una volta di Boccardo.


Dopo un primo quarto all’insegna dell’equilibrio e con le due squadre a sfidarsi e studiarsi, le trentine riuscivano a scappare a ridosso dell’intervallo lungo toccando la doppia cifra di vantaggio.

Al rientro in campo l’Apigi con un’ispirata Maronato provava a riaprire la partita, ma senza fortuna, riducendo soltanto di pochissimo il divario accumulato.


E così l’ultimo quarto è diventato quello della sentenza finale, con Mirano a litigare con il ferro contro l’ottima difesa trentina (appena 6 punti segnati) e Belvedere cinica e spietata nello segnare 26 punti e mettere il sigillo di garanzia sul successo, anche con una cospicua differenza canestri.


Mercoledì sarà però già rivincita nel recupero della partita non disputata il mese scorso. Si gioca al PalAzzolini, con Mirano che vorrà provare a vendicare il ko subito e prepararsi nel migliore dei modi ai playoff.

 

G.S. BELVEDERE A.S.D. - PALL. MIRANO 73-41

(11-9; 30-17; 47-35)


GS BELVEDERE: Odorizzi 4, Polesel 4 , Pusceddu 11, Gelmetti 9 , Pezzato 2, Meneghini 2, Prezzi 16, Margonar 5, Spader, Villarini 8, Aquilini 12, Reversi.

Allenatore: Eglione - 1° Ass.: Peddrotti


PALL. MIRANO: Scattolin 3, Fiorin 3, Brusò 6, Carraro 3, Scaramuzza 3, Pozzato 2, Grasso 2, Salmaso 4, Ametrano, Maronato 14, Ghelardoni 1, Cazziola. Allenatore: Polo - 1° Ass.: Boato


Arbitri: Guadalupi & Coppelli



38 visualizzazioni0 commenti