Mirano, il bilancio del settore giovanile dopo il primo trimestre

Il responsabile SG, Ciro Scroccaro: “In linea con la programmazione, ma quanti infortuni”


Dopo tre stagioni senza campionati completi, il 2022/2023 è stata l’annata della piena ripartenza anche per i campionati giovanili, che vedono la Pallacanestro Mirano impegnata con una squadra per categoria.

Abbiamo fatto un bilancio della situazione con il responsabile del Settore Giovanile, Ciro Scroccaro:


Coach Scroccaro, qual è il bilancio di questi primi mesi di settore giovanile maschile?

“Siamo in perfetta linea con quanto ci eravamo prefissati, sia per quanto riguarda l’aspetto organizzativo con gli staff tecnici al completo, sia per quanto riguarda il numero di atleti presenti nelle varie squadre. E questo è l’aspetto più importante, perché sono tornati a giocare diversi ragazzi che avevano smesso causa pandemia, e quindi ora ogni gruppo è composto da almeno 16-20 atleti, con addirittura l’Under17 in cui siamo riusciti a creare due gruppi. Il segnale che volevamo e che è arrivato”

I ragazzi stanno rispondendo bene, ma non mancano i problemi…

“Bisogna considerare che quest’anno riprendiamo una normalità di gioco che ci mancava da diverse stagioni sempre a causa della pandemia. Anche l’anno scorso si giocava, ma una volta ogni 15 giorni, ora invece siamo tornati ai ritmi prepandemia. E purtroppo dobbiamo constatare un numero elevatissimo di infortuni che hanno avuto una ricaduta anche sulla presenza degli atleti in allenamento. L’Under17, ad esempio, è uno dei gruppi più colpiti e queste assenze si stanno facendo sentire anche nelle prestazioni in campionato. A questo bisogna aggiungere questa forma influenzale molto forte che ha decimato alcuni gruppi per qualche settimana”.

I risultati però stanno dicendo che nonostante tutto a Mirano si cresce, si impara e si vince?

“I primi due aspetti in modo principale. Il terzo è una conseguenza spesso del lavoro che stanno facendo gli allenatori nelle palestre. Penso all’Under 13 che ha iniziato molto bene, l’Under14 e 15 che stanno mostrando degli interessanti segnali di crescita, mentre l’Under17 e l’Under 19 come dicevo hanno dovuto fare i conti con qualche assenza di troppo che ha rallentato il processo”.

Intanto però più di qualche ragazzo ha assaporato il profumo della Prima Squadra…

“Era uno dei punti cardine del progetto, permettere ai ragazzi di poter assaporare il clima degli allenamenti della C Silver. E siamo riusciti fin qui a mandare ben 7 ragazzi tra Under 17 e Under19 a giocare con la Vetorix. E questo è un altro segnale molto importante”.

99 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti