Stagione 2020/2021 in archivio, il bilancio del presidente Polo





“Grazie a tutti, ora torniamo tutti in palestra a partire dai più piccoli con il Minibasket”


Presidente Federico Polo, qual è il bilancio di questa stagione?

“È stato un anno difficile, con alcuni aspetti negativi e altri senza dubbio comunque positivi”.


Partiamo da quelli negativi. Quali sono stati?

“Su tutti la scarsa attività che siamo riusciti a svolgere con il Minibasket, che è la base della nostra mission societaria. Nonostante l’impegno degli istruttori e della società con i “Sabati al Campetto” di fatto fino a fine aprile non siamo riusciti a poter fare Minibasket con i nostri ragazzi. E questo è un aspetto a cui teniamo particolarmente. L’altro riguarda il settore giovanile: è vero che a parte 15 giorni non ci siamo di fatto mai fermati, ma sono mancate le partite, che per le ragazze e i ragazzi rappresentano la benzina da mettere nel motore. Gli allenatori sono stati straordinari, hanno svolto un grande lavoro, ma le partite sono mancate, e con essere tutta la socialità che ha sempre caratterizzato la Pallacanestro Mirano”.


Ci sono state però anche dei buoni risultati?

“Certo, in primis il fatto di essere riusciti a fare allenamenti per tutti questi mesi, grazie all’attività di screening sugli atleti e sulle atlete. Abbiamo fatto in tutto oltre 2mila tamponi ogni 15 giorni, e mi fa piacere che nel settore giovanile non abbiamo mai riscontrato casi di positività”.


Per quanto riguarda Vetorix e Apigi, qual è il bilancio?

“Sulla loro attività è pesata ovviamente la situazione accaduta alla C Gold, su cui non voglio tornare. Ho avuto il sostegno dei miei amici dirigenti, su tutti Federico Baretta e Clara Giacomin che hanno reso possibile continuare questa stagione sia con il maschile, sia con il femminile. E alla fine ci siamo anche tolti la soddisfazione di vincere i due gironi argento. Peccato per il femminile, però almeno sappiamo di essere state eliminate dalla squadra che poi ha vinto la Final Four. Ringrazio tutte le atlete e gli atleti che con la massima serietà hanno giocato questa stagione così difficile e faticosa, conclusa con gare caldissime. Grazie a chi c’è stato, e a chi ci sarà, e a chi ritroveremo da avversario”.


Fine stagione è anche tempo di ringraziamenti?

“Certo, e inizio dal mio Consiglio Direttivo, che ha fatto un grandissimo lavoro garantendo la presenza e l’aiuto ad ogni allenamento giovanile o senior. Un grazie agli allenatori e agli istruttori che pur in un clima non facile, sono riusciti a svolgere un egregio lavoro. Un ringraziamento speciale va a tutti i nostri sponsor: ci sono sempre rimasti vicini, spronandoci a non mollare anche nei momenti più difficili, e cercando di dare un senso di normalità anche quando tutto attorno non era così normale. Un grazie al nuovo staff di comunicazione che ci ha permesso di restare in contatto con voi tramite i social, le news e le dirette streaming delle partite che hanno ricevuto riconoscimenti importanti per la qualità offerta. Infine un grande grazie all’amministrazione comunale e alla Città Metropolitana che sono sempre state d’aiuto”.



Presidente, doveva essere l’anno del Cinquantesimo…

“Lo è stato e siamo riusciti a festeggiarlo in tono minore. La speranza ovviamente è quella di poterlo festeggiare in modo più normale nella prossima stagione, in quello che ribattezzeremo il “50+1” della nostra società”.


Cosa si augura per la stagione 2021/2022?

“Più che un augurio, faccio un invito: ritorniamo tutti in palestra, specialmente le famiglie e i bambini per il Minibasket. Le porte del Centro Minibasket Mirano sono aperte e i nostri istruttori sono pronti a regalarvi grandi emozioni e divertimento. Inoltre a breve presenteremo delle promozioni speciali per sostenere le famiglie in difficoltà e permettere a tutti i bambini e le bambine di giocare a Minibasket. Vi aspetto!”.

90 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti