Parola ai coach: Andrea Chinellato



L’allenatore ci racconta i primi mesi di lavoro con l’Under19 femminile Elite e i prossimi appuntamenti.


Dici Pallacanestro Mirano e non puoi fermarti alle prime squadre, Vetorix e Apigi. Il mondo biancazzurro infatti ha una ampia base di entusiasmo, lavoro e passione che si fonda su un Settore Giovanile composto da una quindicina di squadre, tutte con il naming sponsor, Ongarato Motors.


Abbiamo dunque deciso di dedicare uno spazio ai tecnici che seguono le nostre squadre, partendo da Andrea Chinellato, che segue l’Under 19 assieme ai colleghi Claudiu Goldan e Renzo Boato.

L’Under 19 ha partecipato al campionato Elite, chiudendo la prima fase con quattro vittorie molto importanti, giocandosi i piazzamenti d’alta classifica con Rhodigium e Marghera.


Andrea, com’è andata questa prima parte di stagione con le tue ragazze?

“È un bilancio positivo, perché in questi mesi di fatto non siamo mai state al completo come gruppo squadra. Perché tra covid, infortuni e ragazze impegnate con la serie C non siamo mai riusciti a stare tutte davvero assieme. È un gruppo molto ampio, con ragazze che poi affrontano vari campionati e questo ci porta ad avere dei limiti quando giochiamo”

Avete però conquistato quattro vittorie, sfiorandone altre…

“Sì per quello dico che il cammino fin qui è stato positivo. Abbiamo perso un paio di partite che potevamo vincere, specialmente quella in casa contro Noventa in cui però non eravamo al completo. Con quei risultati avremmo potuto giocarci il secondo posto e passare alla seconda fase da seconde, visto che il primo posto era già ipotecato dalla Reyer, un vero e proprio bulldozer che ha schiantato tutte le avversarie”.

Come funziona la seconda fase?

“Ora finita la prima fase, passiamo come terze, portandoci in dote i punti conquistati con le squadre che si sono qualificate con noi. E partiremo tutte con lo stesso punteggio, che è un ottimo punto di partenza. Speriamo di poterci allenare al completo, è rientrata anche una ragazza da alcuni mesi fuori dell’Italia”.

Quale sarà il vostro obiettivo?

“Obiettivo è quello di classificarci per andare a fare le finali che ci saranno del Girone Argento. Tornare a vivere un evento di questo livello è sicuramente importante oltre che una bella esperienza per le ragazze dopo due anni molto difficili legati alla pandemia. Speriamo di conquistare questo posto in finale”.

E la tua stagione come sta procedendo?

“Seguo anche l’Under 16 che quest’anno sta partecipando al campionato CSI, con le ragazze del 2007 che non hanno campionato. E lì le stiamo stravincendo tutte”.
87 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti